Politica energetica: il referendum sulle trivelle sia una sveglia per il governo


Gianni Silvestrini

Con i bassi prezzi di petrolio e gas il contenzioso sulle trivellazioni anche in Italia sta riducendosi. Tuttavia il referendum del 17 aprile sarà utile per proporre un’altra politica energetica per il paese e innalzare l’attenzione dei cittadini e del governo su rinnovabili, efficienza e mobilità sostenibile. L’editoriale di Gianni Silvestrini.

Immagine Banner: 

Per diversi anni il mondo degli idrocarburi ha premuto sul governo italiano per ottenere facilitazioni nelle attività di esplorazione e trivellazione. Con prezzi del greggio sopra i 100 dollari al barile e con elevate quotazioni per il metano, l’attività lobbystica, che ha portato a concreti risultati in termini normativi, era comprensibile. 

leggi tutto

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta