WWF: bene stop Shell in Artico, ora Eni segua l'esempio

L’associazione si augura che la retromarcia della multinazionale spinga le altre compagnie petrolifere a un check sulla fattibilità alla luce dell’imprevedibilità dei progetti esplorativi nell’Artico e soprattutto spinga gli investitori a investire in progetti low-carbon

Il WWF è soddisfatto per la decisione annunciata ieri dalla Royal Dutch Shel di abbandonare le trivellazioni in Artico. L’associazione  da anni si oppone alle esplorazioni petrolifere in quest’area viste le pesantissime ripercussioni su fauna, pesca e popolazioni locali che un eventuale incidente potrebbe provocare.

leggi tutto

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta