Upstream, minacce argentine nelle Falkland


Buenos Aires mostra i muscoli. Se è passato infatti sotto silenzio il recente ingresso di Edison nell’upstream delle Isole Falkland (QE 26/6), non così è stato per l’accordo da 1 miliardo di dollari siglato la settimana scorsa, che ha visto la britannica Premier Oil entrare con una quota del 60% nel permesso Sea Lion detenuto dalla connazionale Rockhopper Exploration

Lascia una risposta