Tlc: banda ultralarga, Fiper e Infratel firmano protocollo intesa (2)


(AGI) – Roma, 29 mag. – Il Governo ha predisposto il cosiddetto “Piano Strategico Banda Ultra Larga”, la cui attuazione e’ stata affidata a Infratel Italia spa (Infrastrutture e Telecomunicazioni per l’Italia) su iniziativa del Ministero dello Sviluppo Economico (Mise) e di Invitalia, l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa. Considerando il problema del digital divide di base come un problema risolto in tutta Europa, il piano strategico per la banda ultralarga si pone l’obiettivo di raggiungere entro il 2020 la copertura fino all’85% della popolazione con una connettivita’ ad almeno 100 Mbps, che e’ l’unica a poter essere definita ultra fast broadband nell’accezione dell’Agenda Digitale Europea (di seguito banda ultralarga o ultrabroadband).
“La Banda ultra larga”, conclude Righini, “puo’ essere da stimolo per promuovere il teleriscaldamento efficiente in comuni non ancora metanizzati (801 in Italia nella fascia climatica E ed F secondo uno studio Fiper) e favorire l’autonomia energetica. L’obiettivo e’ di creare una sinergia tra infrastrutture energetiche esistenti e reti informatiche (fibra ottica), riducendo i costi per l’introduzione della banda ultra larga in comuni gia’ dotati di teleriscaldamento in zone montane e rurali periferiche”. (AGI) Rme/Mau

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com