Taglia-bollette e autoconsumo, le modifiche proposte dall'Autorità per l'Energia


Redazione Qualenergia.it

Partecipi anche lo Stato alla riduzione delle bollette, si limitino i beneficiari e su autoconsumo si dia più certezza, anche a fronte di tagli dell’esenzione più consistenti. Così l’AEEGSI alle Commissioni riunite Industria e Ambiente del Senato sul DL competitività n. 91/2014 in fase di conversione.

Fare in modo che gli aumenti futuri della quota di oneri da pagare sull’energia autoconsumata siano prevedibili e nel caso far pagare di più già da subito i nuovi impianti: così l‘Autorità per l’Energia vorrebbe fosse modificata la norma sull’autoconsumo contenuta nel taglia bollette. Intanto il GSE fornisce un po’ di numeri su quanto renderebbe lo spalma-incentivi: 840 milioni se vi aderissero tutti e 330 se tutti optassero per la riduzione alternativa dell’8%.

leggi tutto

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta