Studio UE: ecco come le energie fossili vengono ingiustamente avvantaggiate


Redazione Qualenergia.it

Uno studio presentato ieri dalla Commissione UE mostra i costi delle varie fonti sia in quanto a incentivi che ad esternalità negative. La seconda fonte per aiuti pubblici percepiti è il carbone. Le energie fossili scaricano sulla collettività circa 200 miliardi di euro l’anno di danni per il clima, l’ambiente, la salute e l’agricoltura.

Immagine Banner: 

Tra i luoghi comuni spesso riproposti dai detrattori delle rinnovabili c’è quello della supposta competizione sleale: le fonti pulite, si sente dire, molto costose e tenute in vita solo a suon di incentivi generosi, rubano quote di mercato a fonti che sarebbero più convenienti come le convenzionali e dunque rendono inefficiente il sistema energetico.

leggi tutto

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta