Sostenibilita': studio Accenture,per i ceo e' strada per crescita (3)


(AGI) – Roma, 14 nov. – “Come riflette lo studio sui CEO, la sfida attuale e’ quella di sfruttare appieno il potenziale di sostenibilita’ aziendale per trasformare i mercati e le societa’ di tutto il mondo” – ha dichiarato Georg Kell, Executive Director del Global Compact delle Nazioni Unite – “Con migliaia di aziende, dai leader di mercato alle piccole imprese, impegnate in pratiche commerciali responsabili, possiamo affermare che la questione e’ di grande attualita’. Ora e’ necessario che politici, investitori e consumatori lancino i segnali giusti per stimolare il prossimo livello di azione, innovazione e collaborazione a favore della sostenibilita’ aziendale”.
Secondo il sondaggio, i CEO chiedono maggiore collaborazione tra le imprese, i governi e i politici. Il 42% degli intervistati inserisce i governi tra i primi tre stakeholder nell’ambito della sostenibilita’, un aumento rispetto al 32% del 2007. L’83% dei rispondenti pensa che un maggiore impegno da parte dei governi per fornire un ambiente favorevole sara’ parte integrante della capacita’ del settore privato di promuovere la sostenibilita’. Nello specifico, l’85% chiede una politica piu’ chiara e segnali del mercato a favore della crescita verde. Alla domanda su quali strumenti della politica privilegiare, il 55% indica norme e standard, il 43% chiede ai governi sussidi e incentivi adeguati. Un ulteriore 31% pensa a un intervento attraverso l’azione fiscale. Misure piu’ morbide, come l’informazione e gli approcci volontari, sono sostenute solo dal 21% dei CEO.
“L’ottimismo iniziale dei CEO ha lasciato posto alla convinzione che i vincoli delle strutture di mercato e gli incentivi impediscono alle aziende di integrare la sostenibilita’ nel ‘cuore’ del loro business”, ha dichiarato Sander van’t Noordende, Group CEO, Accenture Management Consulting. “Molti oggi sarebbero favorevoli a un’azione di governo che sappia ridisegnare le regole del mercato. Ma prima di compiere questo passo, gli imprenditori dovrebbero riconoscere che anche nei mercati imperfetti di oggi, le aziende ad alte performance riescono a coniugare successo commerciale e sostenibile. Queste aziende stanno sfruttando la sostenibilita’ come occasione di crescita, innovazione e differenziazione, e dimostrano che il business sostenibile e’ un buon affare”.
“I CEO sono chiaramente delusi dal fatto che i mercati non si siano allineati con la sostenibilita’ nel modo in cui avevano sperato tre anni fa e vorrebbero un’azione piu’ incisiva da parte dei governi per creare un ambiente favorevole. Ma la buona notizia e’ che non hanno perso la fiducia nel ruolo guida che hanno le aziende nell’ambito della sostenibilita'”, ha dichiarato Peter Lacy, responsabile dello studio dal 2007 al 2013 e managing director di Accenture Sustainability e Strategy Services, Asia Pacifico. “Per passare dalla trasformazione incrementale a quella su larga scala, le aziende devono accettare il fatto che anziche’ convincere i consumatori del valore della sostenibilita’, devono offrire loro i prodotti e i servizi sostenibili che desiderano a prezzi che possono permettersi. E invece di mostrare agli investitori i risparmi realizzati con la sostenibilita’, dovranno dimostrare il valore positivo per il business che essa puo’ generare”. (AGI) Red

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta