SEU e strutture complesse, tra interpretazioni restrittive e allargate


Redazione Qualenergia.it

Per assoRinnovabili, un’interpretazione errata dell’Aeegsi della norma sui Sistemi Efficienti di Utenza, escluderebbe dalla qualifica SEU le strutture complesse. Per l’associazione “la normativa primaria è chiara e l’Autorità non può cambiarla unilateralmente”. Ancora troppi dubbi da chiarire, ma la strada è la generazione distribuita e l’autoconsumo.

Immagine Banner: 

A distanza di 7 anni dall’introduzione con il D.Lgs. 115/2008 dei Sistemi Efficienti d’Utenza (SEU) le imprese del settore delle rinnovabili che vorrebbero investire su tali configurazioni si trovano ancora in una condizione di grande incertezza. Lo ribadisce assoRinnovabili in una nota stampa in cui chiede all’Autorità per l’Energia di rivedere la sua posizione sulla qualifica SEU per le strutture complesse.

leggi tutto

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta