Se le isole diventano laboratori naturali per l’accumulo elettrico

Luca Re

L’utilizzo combinato di fonti rinnovabili e sistemi di storage – sia batterie che pompaggi idroelettrici – trasformerà le reti isolate in sistemi “intelligenti”, capaci di rinunciare gradualmente all’energia prodotta dai gruppi diesel. In diverse isole minori italiane si sta già facendo. Problemi e opportunità in gioco nei progetti presenti e futuri.

Immagine Banner: 

L’accumulo elettrico è vitale per lo sviluppo futuro delle tecnologie pulite. L’ultima voce a ripeterlo quella del nuovo rapporto Irena (International renewable energy agency), che stima un potenziale di 150 GW di capacità nelle batterie a livello mondiale nel 2030, più circa 325 GW di pompaggi idroelettrici. Perché le isole sono così importanti per l’evoluzione dello storage?

leggi tutto

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta