Risorse idriche: al via Aquitaly, 'acqua risorsa in pericolo'


(AGI) – Roma, 18 feb. – Secondo le Nazioni Unite entro il 2025 la meta’ della popolazione mondiale sperimentera’ gravi carenze idriche, il pianeta contiene la stessa acqua di 2000 anni fa, quando la popolazione mondiale era appena il 3% di quella attuale. Questi sono i temi principali di Aquitaly, La conferenza internazionale sull’acqua che si svolgera’ il 19 e il 20 febbraio a Roma, dal titolo “Il presente e il futuro dell’acqua: una risorsa in pericolo” che verra’ aperta da Olcay Unver, Deputy-Director of Land and Water Division FAO. Organizzata da Fiera Roma e promossa dalla Regione Lazio e dal Comune e Camera di Commercio di Roma, con il patrocinio della FAO, dell’UNESCO del Ministero per le Politiche Agricole e Ministero dell’Ambiente, il meeting riunira’ i maggiori esperti internazionali del settore. “Aquitaly – ha dichiarato il Presidente di Fiera Roma Mauro Mannocchi – e’ una delle iniziative culturali promosse dalla regione Lazio nel percorso di avvicinamento ad Expo 2015 che affronta il problema dell’alimentazione a livello planetario”. “Il comitato scientifico di Aquitaly – spiega Alessandro Zanasi, presidente del convegno – ha tenuto conto dei molteplici fattori che riguardano lo stretto rapporto fra acqua, uomo, cibo e ambiente: due giornate in cui si affronteranno i principali temi legati all’acqua. La prima giornata sara’ dedicata all’ecosostenibilta’ della risorsa idrica alla sua gestione (presente Andrea Bossola di Acea);e alle connessioni con l’aumentata richiesta alimentare, il risparmio energetico e il cambiamento climatico. La seconda giornata focalizzera’ la sua attenzione sui rapporti fra acqua come alimento, salute e benessere, allargando l’attenzione agli aspetti turistico economici di questa risorsa”. (AGI) Red/Ccc

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta