Rinnovabili battono carbone 2 a 1 in Cina e Obama accelera sul clima


Gianni Silvestrini

A livello globale il quadro energetico è rapido cambiamento. Diversi segnali evidenziano l’ampiezza della transizione energetica in atto: potenza annuale installata da rinnovabili che supera quella da fossili e nucleare e riduzione costante dei prezzi delle tecnologie pulite. Cina e Stati Uniti vogliono essere i protagonisti di questo cambiamento epocale? L’editoriale di Gianni Silvestrini.

Immagine Banner: 

Il 2015 sarà un anno molto importante. Potrebbe segnare l’inizio del declino dei combustibili fossili a seguito degli accordi di Parigi. Un appuntamento, che viene preceduto da segnali molto interessanti. A fianco di un’Europa, un po’ sfiancata, che ha fissato i propri obiettivi di riduzione in linea con il target dei 2 °C, ma che sembra aver perso la carica che aveva a Kyoto, va segnalato l’attivismo di Obama, tutt’altro che “anatra zoppa”.

leggi tutto

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta