Reti, regole e fonti rinnovabili: Autorità e Terna nell’Italia di frontiera


Giulio Meneghello

L’Italia è osservata nel mondo come un laboratorio dell’integrazione delle rinnovabili nel sistema elettrico. Nella sede di Terna, Greenpeace ha spiegato come si può arrivare in maniera efficiente e in tempi rapidi ad un mix elettrico al 77% da fonti rinnovabili, confrontandosi con l’Autorità per l’Energia e il gestore della rete in alta tensione.

Immagine Banner: 

L’Italia è una terra di frontiera della transizione energetica, un laboratorio dell’integrazione tra rinnovabili e fossili a cui il resto del mondo guarda con interesse. A livello di rete, regole e mercato, molte delle soluzioni per arrivare ad un mix elettrico dominato dalle fonti rinnovabili non programmabili verranno con ogni probabilità trovate da noi italiani.

leggi tutto

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta