Rapporto Dentons: in Italia la politica crea instabilità per le rinnovabili


Redazione Qualenergia.it

Il rapporto dello studio legale internazionale analizza lo sviluppo e le prospettive per le rinnovabili in quindici Paesi europei, fra cui l’Italia. Belgio, Francia, Romania e Kazakhstan sono oggi fra i Paesi più attivi nel settore, mentre l’Italia è penalizzata dalle incertezze provocate dalla politica

Immagine Banner: 

Negli ultimi cinque anni la capacità elettrica da fonti rinnovabili è raddoppiata nell’EU28 (più Islanda, Norvegia, Svizzera e Turchia) e secondo Bloomberg New Energy Finance (BNEF) l’Europa è destinata ad accogliere quasi 843 GW di ulteriore capacità rinnovabile nel corso dei prossimi 25 anni. Questo richiederà nuovi investimenti per 1.200 miliardi di dollari: l’85% dei finanziamenti complessivi europei da qui al 2040 nell’ambito della generazione elettrica.

leggi tutto

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta