Polvere, sabbia, smog: impianti FV meno efficienti con l’effetto soiling

fotovoltaico-terra_0

Redazione QualEnergia.it

La sporcizia che si accumula sulla superficie dei moduli fotovoltaici può compromettere il rendimento complessivo delle installazioni, soprattutto in aree geografiche “critiche” con basse precipitazioni. Negli Stati Uniti si stanno sviluppando nuovi sistemi per analizzare questi dati ambientali.

La sporcizia accumulata sui pannelli solarisoiling nella dicitura inglese – può comportare delle perdite di efficienza abbastanza rilevanti.

Polvere, sabbia, neve, escrementi degli uccelli, smog, terriccio sollevato dal vento: quali conseguenze possono avere questi elementi sul rendimento di un grande parco fotovoltaico?

Entriamo in una nicchia ancora poco esplorata della gestione e manutenzione degli impianti, O&M, ..

Contenuto Riservato

Riservato: 
OFF

Contenuto a Pagamento

A Pagamento: 
Contenuto a Pagamento

Collegamento: 
http://qualenergia.it/pro/articoli/polvere-sabbia-smog-impianti-fotovoltaici-meno-efficienti-con-leffetto-soiling/

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com