Pago quel che consumo: per i condomini alle porte l'obbligo della contabilizzazione del calore


Luca Re

Il decreto legislativo 102/2014 impone che in tutti gli appartamenti serviti da un’unica caldaia, entro la fine del 2016, siano installati ripartitori di calore su ogni singolo calorifero. L’obiettivo è far pagare agli inquilini l’energia effettivamente utilizzata. L’obbligo renderà più facile fare risparmio energetico ma adempiere non è sempre così semplice.

Immagine Banner: 

Molti amministratori di condominio credono che il tempo non manchi, per uniformare gli impianti centralizzati di riscaldamento alla normativa europea. In realtà sarebbe bene affrettarsi, perché la scadenza del 31 dicembre 2016 è più vicina di quanto si potrebbe immaginare. Considerando, infatti, che i lavori vanno eseguiti nei mesi in cui le caldaie sono spente (occorre svuotare d’acqua l’intero impianto e smontare i caloriferi), restano solamente un paio d’estati per rispettare il termine.

leggi tutto

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta