Nuova indagine Ue sul fotovoltaico cinese, i documenti

Redazione Qualenergia.it

Il nuovo procedimento si concluderà in 9 mesi. La Commissione, su sollecitazione di EU Prosun dovrà verificare se i produttori cinesi abbiano aggirato le misure previste dall’accordo del 2013 facendo passare i prodotti per Taiwan e Malesia. I regolamenti esecutivi che dispongono l’indagine.

Lunedì è stata avviata una nuova indagine della Commissione europea sul fotovoltaico cinese. Su sollecitazione dell’associazione EU ProSun, l’esecutivo comunitario indagherà sulla “possibile elusione” da parte dei produttori cinesi delle misure antidumping previste dall’accordo di “price undertaking” stipulato nel 2013 tra Bruxelles e Pechino. In pratica l’accusa è che le aziende cinesi abbiano aggirato le misure protezionistiche facendo passare i prodotti tramite altri Paesi.

leggi tutto

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta