Mercato della CO2 post 2020, la nuova direttiva ETS prende forma

centrale-elettrica-2

Redazione QualEnergia.it

La Commissione Ambiente dell’Europarlamento ha votato una serie di modifiche al provvedimento proposto da Bruxelles per la quarta fase dello schema EU-ETS: taglio lineare più netto delle emissioni annuali di CO2 e maggiore capacità di riserva per assorbire le quote eccedenti. Si spera così di rialzare il prezzo dei crediti.

Immagine Banner: 

Il mercato europeo del carbonio (EU-ETS, Emissions Trading Scheme) è sempre più vicino alle ipotesi di riforma avanzate negli ultimi mesi.

La Commissione Ambiente del Parlamento europeo, infatti, ha approvato una serie di emendamenti alla proposta di direttiva ETS presentata da Bruxelles a luglio 2015.

Contenuto Riservato

Riservato: 
OFF

Contenuto a Pagamento

A Pagamento: 
OFF

leggi tutto

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta