Le piccole imprese italiane pagano l'elettricità più cara dell'Eurozona

industria-3

Redazione QualEnergia.it

Il costo dell’energia elettrica per le piccole imprese italiane, con consumi tra 500 e 2.000 MWh annui, è il 22,8% maggiore rispetto alla media dei Paesi Euro. La causa è da ricercarsi nell’elevata tassazione rispetto agli altri paesi. I dati elaborati dall’Ufficio Studi della CGIA.

Immagine Banner: 

Nella classifica del costo dell’energia elettrica dell’Eurozona le piccole imprese italiane pagano più di tutte.

I dati riferiti al primo semestre del 2016 indicano per l’Italia un costo di 152,6 euro per MWh, il 22,8% in più rispetto alla media dei Paesi Euro, dove il costo è di 124,3 euro ogni mille kWh.

Contenuto Riservato

Riservato: 
OFF

Contenuto a Pagamento

A Pagamento: 
OFF

leggi tutto

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com