La filiera del fotovoltaico italiano alle prese con una trasformazione difficile


Giulio Meneghello

L’era post-incentivi si sta rivelando più difficile del previsto per il FV nel Belpaese: nel primo semestre 2015 solo 127 MW di nuova potenza. La diffusione dei SEU non incentivati si scontra con diverse criticità e la filiera si sta ancora adattando alla nuova realtà. Ne parliamo con il professor Vittorio Chiesa dell’Energy & Strategy Group.

Immagine Banner: 

In molti avevano previsto che il 2015 in Italia sarebbe stato l’anno dei SEU, intesi comunemente come impianti di taglia media non incentivati realizzati per fornire energia a clienti terzi, commerciali e industriali (in realtà, teoricamente, un SEU è anche l’impianto domestico di proprietà dell’utente). Questo business model però sembra frenato da varie difficoltà e la fetta più grande delle installazioni del primo semestre 2015 resta attribuibile al residenziale sostenuto dalla detrazione fiscale del 50%.

leggi tutto

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com