Green Public Procurement e Collegato Ambientale: le novità per gli appalti verdi


Tiziana Giacalone

Il Collegato Ambientale in vigore dal 2 febbraio modifica il Codice degli Appalti: è ora obbligatorio l’inserimento dei criteri minimi ambientali nelle gare d’appalto per l’acquisto di alcune categorie di beni e per l’affidamento di determinati servizi. Una sintesi delle novità e tutti i riferimenti normativi.

Immagine Banner: 

Il 2 febbraio è entrata in vigore la legge n. 221/2015, “Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell’uso eccessivo di risorse naturali”, nota anche come Collegato Ambientale alla Legge di Stabilità del 2014, pubblicata sulla G.U. n. 13 del 18 gennaio 2016 (link in basso).

leggi tutto

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta