Fotovoltaico e degrado produzione impianti: bocciato il film sottile


Redazione Qualenergia.it

Le ricerche sul campo di RSE hanno mostrato un calo delle prestazioni nel tempo molto più marcato dei moduli a film sottile rispetto a quelli al silicio cristallino. Tra i thin-film si salva il tellururo di cadmio. Il mercato dell’O&M in Italia è vivace e competitivo e il know-how è cresciuto moltissimo. Se ne è parlato oggi a Solarexpo.

Immagine Banner: 

In Italia, stando ai dati RSE, abbiamo 18,5 GW di potenza fotovoltaica, divisi in circa 650.000 impianti, con oltre il 60% della potenza in installazioni sopra ai 200 kW. Altre fonti parlano di un installato ancora maggiore, ad esempio ENTSOE stima che siamo a 19,6 GW. Molti di questi impianti, ai tempi della corsa a installare spinta dagli incentivi generosi ma calanti, sono stati realizzati in fretta. Inoltre nei primi anni del boom si sapeva molto meno sui possibili problemi che possono far calare la produzione.

leggi tutto

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta