Extra costi e ritardi per i mega progetti energetici fossili e nucleari

utility-energia

Redazione QualEnergia.it

Secondo le stime di Ernst&Young su cento grandi opere energetiche a livello mondiale, il 57% delle iniziative ha sforato il budget preventivato. Le punte più elevate riguardano le centrali fossili, nucleari e i bacini idrici. Nel 64% dei cas i lavori procedono a rilento. Cause e implicazioni per il mix elettrico futuro.

Immagine Banner: 

Ventimila miliardi di dollari: a tanto ammonterà la nuova ondata d’investimenti che secondo le stime più recenti della IEA (International Renewable Agency) sarà necessaria per plasmare le infrastrutture energetiche del futuro.

A ricordare questa cifra “stellare” è Ernst & Young (EY) nelle premesse del suo rapporto Spotlight on power and utility megaprojects (allegato in basso).

Contenuto Riservato

Riservato: 
OFF

Contenuto a Pagamento

A Pagamento: 
OFF

leggi tutto

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta