Eni: a raffineria verde Venezia primo carico olio bio-sostenibile (2)


(AGI) – Venezia, 19 feb. – Nello specifico, il sistema di certificazione di bio-sostenibilita’ prevede la Certificazione ISCC (che attesta la riduzione delle emissioni dei gas serra, la coltivazione effettuata in terreni non caratterizzati da alta biodiversita’ e alta capacita’ di sequestrazione di carbonio, adozione di pratiche culturali avanzate per la protezione di suolo, acqua e aria, rispetto dei diritti umani, del lavoro e di proprieta’ dei terreni), la Certificazione 2BSvs (che attesta la riduzione delle emissioni dei gas serra, la coltivazione effettuata in terreni non caratterizzati da alta biodiversita’ e alta capacita’ di sequestrazione di carbonio, adozione di pratiche colturali avanzate per la protezione di suolo, acqua e aria, redazione di un bilancio di massa e controllo dei partner economici) e, infine la Roundtable on sustainable Biofuel (che certifica la riduzione emissioni del ciclo di vita rispetto a combustibili fossili, il rispetto dei diritti umani e standard di lavoro, il contributo allo sviluppo locale e rurale e alla sicurezza alimentare delle aree interessate, l’eliminazione degli impatti negativi sull’ambiente e il mantenimento della produttivita’ dei suoli e della qualita’ delle acque e dei diritti esistenti sui terreni). Grazie alle peculiarita’ del processo EcofiningTM, la Green Refinery sara’ flessibile rispetto alle cariche biologiche che potranno essere costituite da biomasse oleose di prima generazione, di seconda generazione (grassi animali, oli esausti di cottura e waste del ciclo agricolo) o di terza generazione (oli da alghe e rifiuti). (AGI) Ve1/Pit

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta