ENERGIA: WORKSHOP SAFE SU EFFICIENZA, SMART GRID E RINNOVABILI


(AGI) – Roma, 4 lug. – In programma il 6 luglio il Workshop Safe su ‘Efficienza energetica, smart grid e fonti rinnovabili:
la strada maestra per un’Europa elettrica’. Le roadmap europee al 2050 disegnano per la UE un futuro “decarbonizzato”, ponendo target ambiziosi: abbattimento delle emissioni del 80-95% rispetto ai livelli del 1990, aumento del contributo delle fonti rinnovabili alla generazione elettrica fino al 60-65% o addirittura al 90% in alcuni scenari, riduzione della domanda di energia primaria del 30-40%. Le strade prospettate per raggiungere questi target sono altrettanto ambiziose: sviluppo massiccio delle reti e dei sistemi di accumulo, crescita della CCS, diversificazione delle fonti, potenziamento della mobilita’ elettrica.
Le reazioni ai piani europei sono spesso divergenti: se da un lato i problemi inerenti l’integrazione delle FER intermittenti nel mercato, la debolezza del sistema ETS, l’attuale difficile situazione economica trasformano il percorso tracciato in una sorta di chimera, dall’altro c’e’ chi ritiene che le Roadmap europee possano costituire uno stimolo alla ripresa degli investimenti, una scossa allo sviluppo di nuove tecnologie nonche’ un supporto al contenimento della dipendenza dalle fonti fossili. Il dubbio resta e assume contorni ancora piu’ incerti in paesi come l’Italia dove le nuove sfide dettate dall’Unione, si innestano in una realta’ segnata da piu’ che note criticita': domanda elettrica stagnante, comparto termoelettrico in perdurante overcapacity, rete scarsamente magliata ed in difficolta’ nel supportare l’imponente sviluppo della generazione non programmabile.
Ne discuteranno tra gli altri: Raffaele Chiulli, Presidente – Safe; Claudio Arcudi, Senior Executive – Accenture; Andrea Chinellato, Amministratore Delegato – Electra Italia; Bruno D’Onghia Presidente – EDF EN; Marco Golinelli, Vice Presidente – Wartsila; Simone Mori, Direttore Regolamentazione Ambiente e Innovazione – Enel; Tullio Fanelli, Sottosegretario di Stato – Ministero Ambiente; Leonardo Senni, Capo Dipartimento per l’Energia – Ministero Sviluppo Economico. (AGI) Red

Lascia una risposta