ENERGIA: WEC, SERVE STRATEGIA DI LUNGO TERMINE PER LE SMART GRIDS (3)


(AGI) – Roma, 24 ott. – Secondo lo studio del WEC e’ di fondamentale importanza la definizione di standard tecnologici che consentirebbero la diffusione su larga scala delle smart grids e una riduzione dei costi di distribuzione dell’energia elettrica. In Europa, ad esempio, ci sono ancora incertezze sulle tecnologie – PLC, Power Line Communication; GPRS, General Packet Radio Service; o miste – che saranno preferite nel lungo termine.
La standardizzazione delle soluzioni e l’interoperabilita’ delle tecnologie necessitano, parimenti, la definizione/emanazione di quadri normativi omogenei e trasparenti da parte delle autorita’ regolatorie nazionali e internazionali, in grado di supportare lo sviluppo delle Smart Grids su vasta scala.
Le prestazioni fornite dalle reti intelligenti, inoltre, devono essere comprensibilmente comunicate al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica. Il pericolo della mancanza di interesse da parte degli utenti, anche nei paesi sviluppati, deriva non solo da uno scarso livello di consapevolezza sulla bolletta elettrica, ma anche dalla conoscenza ancora molto limitata delle reti intelligenti e di come queste possono consentire all’utente di ottimizzare la gestione dei propri consumi.
Dunque, queste le conclusioni del rapporto, un’ulteriore sfida per gli operatori del settore risiede nel riuscire a spiegare al pubblico i benefici delle smart grids attraverso modi di comunicare semplici e innovativi. (AGI) Red/Ccc

Lascia una risposta

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com