ENERGIA: SAPIENZA ED ENEA, CORSI DI ‘SOPRAVVIVENZA ENERGETICA’ (2)


(AGI) – Roma, 5 nov. – “L’iniziativa – spiega Antonio Disi dell’Unita’ Tecnica per l’Efficienza Energetica dell’ENEA – nasce dall’esigenza di sperimentare tecniche di social marketing nelle azioni di promozione e sensibilizzazione sul tema del risparmio energetico, intervenendo su target mirati e avviando azioni di diffusione a cascata. Gli studenti realizzeranno in prima persona un modello di comunicazione all’interno dei loro gruppi sociali, al di fuori delle fonti ufficiali, favorendo l’adesione a nuovi comportamenti piu’ responsabili nei confronti dell’uso dell’energia.”
“La frequenza del corso – spiega Livio de Santoli, Energy Manager della Sapienza – dara’ diritto ad un credito formativo e si inserisce all’interno di un percorso gia’ avviato da qualche anno dall’Universita’ che prevede l’introduzione di un insegnamento specifico negli ordinamenti didattici di tutti i corsi di studio delle Facolta’ e il riconoscimento di un credito formativo sul tema della sostenibilita’ energetica e ambientale all’interno di tutte le attivita’ formative.”
Il corso e’ articolato in 4 moduli della durata di 2 ore ciascuno. Durante il primo modulo introduttivo verra’ illustrato il progetto, si affrontera’ il tema del risparmio energetico e dell’efficienza energetica e si forniranno gli strumenti per calcolare il proprio consumo energetico. Il secondo modulo, denominato ‘ABITARE’, fornira’ indicazioni sui comportamenti da modificare per ridurre il consumo nei vari ambienti della propria abitazione. Inoltre si affrontera’ il problema del risparmio energetico nelle apparecchiature elettroniche quali smartphone, PC, tablet, etc. Il terzo modulo ‘MUOVERSI’ sara’ dedicato al tema della mobilita’ sostenibile e fornira’ strumenti per ‘spostamenti green’ sia in citta’ che fuori su lunghe distanze, fornendo anche principi di ECOGUIDA in ambiente urbano per mezzi a due ruote. L’ultimo modulo ‘COMUNICARE’ fornira’ spunti e suggerimenti su come trasferire le informazioni ricevute all’interno del proprio network. (AGI) Red

Lascia una risposta