Energia: produzione da rinnovabili in Italia sale al 45% nel 2014 (2)


(AGI) – Milano, 25 nov. – Tornando all’Italia, gli investimenti effettuati e le misure in materia di efficienza energetica hanno ridotto il livello di emissioni a 462 milioni di tonnellate di CO2 nel 2012, molto vicino all’obiettivo al 2020 previsto a 454 milioni. Il volume d’affari generato dalle fonti rinnovabili e’ pari a circa 7 miliardi di euro. La componente principale e’ rappresentata dai ricavi dalla vendita di energia (46,9% del totale), seguita dal mercato “primario” delle nuove istallazioni (fotovoltaico, biomasse e idroelettrico). Nel fotovoltaico, la potenza cumulata in Italia ha superato la soglia dei 18,3 Gw, posizionandosi cosi’ al quarto posto al mondo. Le stime elaborate per il periodo 2015-2020 prevedono nuove installazioni comprese di 20-21,8 Gw.
I dati del primo semestre 2015 confermano il trend complessivo delle rinnovabili, che hanno prodotto il 24% dell’energia elettrica mondiale (23% nel 2014), mentre gli investimenti hanno superato i 170 miliardi di euro. Nel mercato italiano la produzione e’ stata del 43,3% e sono stati installati 128 Mw di nuovi impianti fotovoltaici, 190 Mw di eolici e 54 Mw nell’idroelettrico.
Marco Tronchetti Provera, presidente della Fondazione Silvio Tronchetti Provera ha affermato: “I risultati dell’Osservatorio forniscono motivi per cui essere ottimisti sul futuro delle energie rinnovabili. La crescita degli investimenti, i cui valori sono tornati ai livelli del 2011, sono un segnale di come le imprese, le istituzioni e i singoli Paesi credano nelle energie rinnovabili e dimostrino concretamente di essere interessate alla tutela dell’ambiente e alla necessita’ di trovare fonti di energia alternative”. (AGI) Gla

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta