ENERGIA: LA SICILIA ‘SCOMMETTE’ SUL SOLARE TERMODINAMICO (2)


(AGI) – Roma, 17 set. – Martedi 18, a Palazzo Branciforte, a discutere di come applicare il modello energetico distribuito e interattivo di terza rivoluzione industriale alla Sicilia nelle citta’ e nelle campagne, nel settore del turismo e dell’industria, saranno tra gli altri Giacomo Scala, Presidente ANCI Sicilia, Giuseppe Castiglione, Presidente Unione delle Province d’Italia, Angelo Consoli del Cetri- Tires (Circolo Europeo per la Terza Rivoluzione Industriale), il mondo della ricerca e tutte le associazioni di categoria del mondo dell’imprenditoria e del settore sociale siciliano. Obiettivo, definire la “giusta energia per ciascun bisogno energetico” della regione.
Mercoledi’ 19, sempre nella sede di Palazzo Branciforte, si dibatte di come il solare termodinamico, una fonte energetica che vede nella Sicilia il suo territorio d’elezione, possa rappresentare un asset di primaria importanza per il sistema delle imprese, in presenza, tra gli altri del Ministro dell’Ambiente Corrado Clini, il presidente di ANEST Gianluigi Angelantoni, il vicepresidente di Confindustria Sicilia Giuseppe Catanzaro, il presidente della Fondazione Sicilia Giovanni Puglisi, la segretaria della Cgil Sicilia Mariella Maggio, il commissario ENEA Giovanni Lelli, il responsabile del FRED Sicilia Alfio La Rosa. Alla fine della mattinata, che prevede anche l’intervento dei candidati alla presidenza della Regione Sicilia, verra’ presentata e firmata la Carta del Sole, un patto per lo sviluppo del solare termodinamico nel rispetto dell’ambiente e della vocazione dei territori. (AGI) Red

Lascia una risposta