ENERGIA: IL 16 MAGGIO CONVEGNO SU CATTURA E STOCCAGGIO DI CO2 (3)

(AGI) – Milano, 3 mag. – Le problematiche tecnico-economiche legate agli alti costi della separazione-cattura della CO2, le penalizzazioni energetiche e il recente indebolimento delle politiche di sostegno alla CCS da parte dei governi, sono da registrare tra le principali cause di penalizzazione dell’approccio “CO2 come rifiuto” a vantaggio dell’approccio “CO2 come by-product” che consente di beneficiare dei ritorni derivanti dal miglior recupero delle risorse fossili.
L’UE, pertanto, e’ chiamata a una verifica in termini strategici della propria politica a favore della CCS trovandosi
di fatto di fronte a un bivio tra il rafforzamento del sostegno alla ricerca, da un lato, e il perseguimento di
un sostanziale pragmatismo, dall’altro.
Partendo da tali considerazioni e da un inquadramento dello scenario internazionale e comunitario in materia
di politiche e strategie di de-carbonizzazione, l’incontro milanese si propone come momento di approfondimento e di
proposta tra istituzioni, associazioni e aziende, su prospettive concrete e ruolo futuro della cattura e stoccaggio
della CO2 (CCS) quale opzione ineludibile di abbattimento delle emissioni climalteranti. (AGI) Red

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta