ENERGIA: ICE, GSE E ANIE GUIDANO DELEGAZIONE IMPRESE AD ABU DHABI (4)


(AGI) – Roma, 17 gen. – “Anie sta potenziando le attivita’ di internazionalizzazione con l’obiettivo di aiutare le imprese a trovare nuovi sbocchi di domanda a fronte di un mercato interno sempre piu’ debole”, ha dichiarato il Presidente di Anie, Claudio Andrea Gemme, “Per la nostra federazione e’ certamente strategico poter collaborare in queste azioni sui mercati esteri con il Gse, che e’ da sempre interlocutore istituzionale di riferimento per i settori Anie dell’energia e delle fonti rinnovabili”. “In uno scenario internazionale complesso, l’Area del Golfo e, in particolare, gli Emirati Arabi Uniti offrono ancora per i settori Anie importanti potenzialita’ di crescita”, conclude Gemme, “Penso, ad esempio, ai ranking internazionali recentemente pubblicati che vedono il nostro Paese detenere un triste primato in termini di pressione fiscale sulle imprese con una quota pari al 68,3%. Decisamente diverso e’ il contesto negli Emirati Arabi Uniti in cui la pressione fiscale sulle imprese si ferma invece al 14,9%”. “L’industria elettromeccanica italiana rappresentata da Anie, seconda in Europa per dimensione di fatturato aggregato e forte di un lunga vocazione all’export”, specifica Giuliano Monizza, vice Presidente di Ane con delega a Europa, Energia e Mercato e coordinatore in Abu Dhabi del seminario italiano nell’ambito del Forum Wfes, “ha gia’ da tempo radicato la propria presenza nei Paesi del Medio Oriente e dell’Area del Golfo. Attraverso i propri prodotti installati nel sistema di generazione, trasmissione e distribuzione dell’energia elettrica e nei sistemi per l’automazione, l’industria italiana si e’ presentata con un portafoglio tecnologico unico nello scenario internazionale, tale da soddisfare le pressanti sfide tecnologiche di rinnovamento del sistema energetico, dall’integrazione delle rinnovabili alle smart grid, anche in un mercato fra i piu’ evoluti come e’ quello degli Emirati Arabi Uniti”. (AGI) Rme/Ila

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta