ENERGIA: GREEN ECONOMY, 10 PUNTI PER RISPARMIO ED EFFICIENZA (4)


(AGI) – Roma, 12 lug. – 6) Garantire certezza nel tempo agli strumenti di incentivazione come le detrazioni fiscali per le riqualificazioni energetiche – ripristinando il 55% – e la prosecuzione al 2020 dei certificati bianchi, la principale arma per l’efficienza che potra’ consentire un risparmio annuo, al 2020, di 11-13 milioni di tonnellate equivalenti di petrolio.
7) Ridare forza, a partire da seri controlli, alla certificazione energetica degli edifici, uno strumento in grado di trasformare il mercato come e’ avvenuto per gli elettrodomestici nell’ultimo decennio.
8) Sostenere le piccole industrie non sottoposte alla Direttiva emission trading, che hanno difficolta’ a identificare i vantaggi ottenibili con interventi di efficienza, attraverso incentivi per avviare Audit energetici.
9) Migliorare l’efficienza degli usi elettrici che presentano un doppio dividendo: a quello diretto si somma quello derivante dalla riduzione della necessita’ di costruire nuove centrali. In Europa con interventi spinti sul fronte dell’illuminazione si potrebbero risparmiare 28 miliardi ed evitare la costruzione di decine di nuove centrali.
10)Stimolare soluzioni innovative per finanziare gli interventi di efficienza (deroghe al patto di stabilita’ per gli enti locali che si impegnano in questo percorso, finanziamento tramite terzi, fondi di rotazione, Energy performance contract, valorizzazione Esco etc). (AGI) Red/Ccc

Lascia una risposta