ENERGIA: FONDAZIONE COMUNITA’ MESSINA INVESTE IN ‘WELFARE VERDE’ (3)


(AGI) – Roma, 6 lug. – La Fondazione di Comunita’ di Messina reinveste il rendimento finanziando un programma di interventi che mirano a quello che tecnicamente si definisce empowerment, e cioe’ il rafforzamento, l’indipendenza, la piena liberta’ di un’area e di chi ci abita, con una particolare attenzione alle fasce socialmente in difficolta’ e ai quartieri svantaggiati.
La Fondazione di comunita’ di Messina ha nel suo Dna la lotta alle mafie (le sedi dei principali soci sono luoghi di pregio artistico e naturalistico, recuperati dall’occupazione abusiva del crimine organizzato). I soci e la rete di imprese, inclusi i fornitori, che aderiscono al modello della FdCM, praticano nel quotidiano il contrasto alle mafie, a partire dalla garanzia nella trasparenza delle relazioni produttive e dalla denuncia del pizzo e dell’usura.
Saranno realizzate anche alcune serre in terreni abbandonati. Una di queste e’ sita su terreno di proprieta’ del Ministero della Giustizia fuori dall’ospedale psichiatrico giudiziario di Barcellona Pozzo di Gotto, produce in parte piante e fiori ornamentali e in parte frutta e verdura da commercializzare attraverso i Gruppi di acquisto solidale promossi dalla Fondazione di Comunita’ di Messina con la collaborazione dello Slow Food. La produzione di piante, fiori e prodotti biologici e’ affidata alla cooperativa sociale Fuori Onda nella quale lavorano anche tre ex internati dell’ospedale psichiatrico giudiziario di Barcellona Pozzo di Gotto. (AGI) Red/Ila

Lascia una risposta