Energia: Enea, premiate le migliori tesi di laurea in efficienza (2)


(AGI) – Roma, 16 apr. – “Si e’ potuto cosi’ discutere di come sviluppare un percorso di sistema in grado di consentire al Paese di cogliere la grande opportunita’ economica ed occupazionale legata alla riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente”, sottolinea la nota, “si tratta di un’azione necessaria, sia per proseguire nel percorso di applicazione delle direttive europee legate all’efficienza energetica, sia per favorire una crescita complessivamente sostenibile”.
“L’efficienza energetica rappresenta di fatto un ‘combustibile aggiuntivo’, nel contesto di politiche per lo sviluppo sostenibile e di un’economia a basso contenuto di carbonio. Allo stesso tempo e’ un elemento strategico per il consolidamento di una filiera produttiva interamente made in Italy e la creazione di nuova occupazione”, ha dichiarato il commissario Enea, Federico Testa, aprendo i lavori, “il nostro filo conduttore, come Enea, e’ la decarbonizzazione della produzione di energia, attraverso tecnologie per incrementare l’efficienza energetica e l’uso di fonti rinnovabili”.
I vincitori, scelti in funzione della rigorosita’, completezza dell’approccio e metodologie applicate sono: Luca Tiozzo Netti, Universita’ di Padova, con la tesi “Metodi e modelli per l’efficienza energetica nel settore terziario: sviluppo di uno strumento di analisi”; Francesco Maria Contini, Universita’ di Modena e Reggio Emilia, con la tesi “Analisi in regime dinamico di un edificio universitario complesso: biblioteca scientifica interdipartimentale dell’ateneo di Modena e Reggio Emilia”; Nicola Tore, Universita’ di Cagliari, con la tesi “Progetto di un sistema domotico per la massimizzazione dell’autoconsumo in ambito residenziale”.
Il Premio Speciale Enea e’ stato assegnato a Paolo Cappellacci dell’Universita’ di Bologna per la tesi “La ventilazione ibrida nell’edilizia residenziale in climi temperati. Il ruolo della ventilazione naturale negli edifici a Zero Energy”.
La menzione speciale Kyoto Club e’ stata assegnata a Valeria Foresi, Marzia Fornari, Maria Mariani dell’Universita’ di Camerino per la tesi “Adeguamento prestazionale sismico ed energetico degli edifici in cemento armato degli anni ’70”. (AGI) Rme/Pit

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta