Energia: Enea-Federesco, audit energetico occasione di crescita (3)


(AGI) – Roma, 15 lug. – Secondo Claudio G. Ferrari, presidente di Federesco, “e’ necessario porre l’accento sugli effetti concreti che avremo dall’attuazione del decreto di recepimento della direttiva europea sull’efficienza energetica, visto che avranno valenza economica e, soprattutto, occupazionale in termini di immediato incremento del numero dei posti di lavoro. Riteniamo opportuno evidenziare, da un lato, che l’efficienza energetica deve essere vista alla stregua di un’attivita’ infrastrutturale che, per l’impatto economico, sociale e ambientale che produrra’, e’ altamente strategica oltre a essere ‘autoliquidante’, in quanto il risparmio energetico ed economico che genera permette di ripagare l’investimento iniziale. E’ fondamentale, dall’altro, creare cultura intorno al mercato dell’efficienza energetica in senso stretto e diffondere il concetto che i settori delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica sono nettamente distinti e presentano peculiarita’ sostanzialmente differenti che non consentono di poter affrontare i due mercati in un’ottica comune bensi’ l’uno propedeutica all’altro.
“Per cio’ che concerne gli aspetti legati all’articolo 8 e al settore industriale – ha aggiunto vorremmo che le nuove norme fossero accessibili e chiare per gli stakeholder del settore e che questi ultimi cogliessero l’esecuzione di interventi di audit e l’adozione di sistemi di gestione dell’energia come nuove e stimolanti opportunita’ per accrescere la propria competitivita’ industriale e performance aziendale. Federesco ed Enea ritengono di portare un nuovo contributo anche avvalendosi delle professionalita’ del settore cosi’ come previsto dall’articolato della legge.” (AGI) Red/Ccc

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com