Energia: Byun, svolta verde Cina per prevenire tensioni sociali


(AGI) – Roma, 1 dic. – La forte accelerazione dello sviluppo delle energie rinnovabili in Cina non e’ legata solo alla necessita’ di estendere il mix energetico ma anche di prevenire le tensioni sociali che potrebbero sorgere da un ulteriore peggioramento delle condizioni ambientali nel Paese. Lo ha dichiarato all’Agi l’economista singaporegno William Il Byun, direttore generale di Asia Renewables.
“Prima di tutto, le rinnovabili soddisfano il bisogno di piu’ energia, piuttosto che di energia alternativa: la Cina ha prima di tutto bisogno di piu’ energia’ di qualsiasi tipo”, ha spiegato Il Byun, parte della giuria del Global Energy Prize International Award, che verra’ consegnato domani a Milano durante il Global Energy Summit, che si terra’ alle 15:00 al Campus Bovisia. “In secondo luogo, a considerare l’ambiente una questione urgente e’ soprattutto il governo”, ha aggiunto l’economista, “le condizioni ambientali in Cina sono peggiorate a un punto tale da far sorgere un rischio significativo di agitazioni sociale ed e’ pertanto una priorita’ assoluta per l’esecutivo”. “La questione principale non e’ necessariamente l’ambiente in se’ ma mantenere la stabilita’ sociale”, ha concluso Il Byun, “per queste ragioni, l’espansione delle rinnovabili in Cina e’ basata su fattori molto pratici”. (AGI) Rme/Ila

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com