ENERGIA: ACCENTURE, FONTI LOW CARBON DOMINERANNO MIX ENTRO 2020 (2)


(AGI) – Roma, 1 mar. – Lo studio “Digital Power Generation” ha elaborato un modello analitico per comprendere e definire quale sara’ il mix energetico piu’ conveniente a livello EU 27 nei prossimi 7 anni prendendo in considerazione alcune variabili determinanti: la crescita della domanda (ipotizzando una crescita da 3,368 Twh del 2010 a 3,603 Twh nel 2020), i prezzi del carburante, la sicurezza degli approvvigionamenti (soglia massima di gas importato in Europa), il contributo delle energie rinnovabili (in linea con i target climatici europei 20-20-20). Il volume totale derivante dalle sole fonti rinnovabili per il 2020 e’ stimato in 1,297 TWh (+15 punti percentuali rispetto al 2010) distribuite tra idroelettrico (11.9% del totale di energia elettrica prodotta), biomasse (6,5%) eolico onshore (11.2%, eolico offshore (3,7%) solare fotovoltaico (2,4%), geotermale (0,3%). La proiezione dello studio esprime di fatto un trend che si sta gia’ manifestando in Europa con un incremento delle fonti rinnovabili (dal 15,8% del 2006 al 21,1% del 2010), un decremento delle fonti fossili (54,9% nel 2006 fino al 51,7% nel 2010) e delle fonti nucleari (dal 29,3% al 27,2%). (AGI) Red/Gin

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta