Enel Gp: ricavi 2014 +10,1%, dividendo 3,2 cent euro per azione (2)


(AGI) – Roma, 12 mar. – L’ebitda si e’ attestato a 1.942 milioni di euro (1.779 milioni nel 2013, +9,2%) e l’ebit a 1.021 milioni di euro (1.100 milioni nel 2013, -7,2 %). Il risultato netto del gruppo e’ ammontato a 359 milioni di euro (528 milioni nel 2013, -32,0%; al netto del risultato delle discontinued operations, -22,3%) mentre l’indebitamento finanziario netto e’ stato di 6.038 milioni di euro (5.324 milioni al 31 dicembre 2013, +13,4%). La capacita’ aggiuntiva installata nell’anno e’ stata pari a 1 Gw mentre la capacita’ installata netta pari a 9,6 GW (8,8 GW nel 2013, +9,1%). La produzione netta si e’ attestata a 31,8 TWh (29,3 TWh nel 2013, +8,5%).
La variazione negativa del risultato netto, spiega la societa’, riflette il decremento dell’Ebit (79 milioni di euro), il decremento della quota dei proventi netti da partecipazioni valutate con il metodo del patrimonio netto (77 milioni di euro) per effetto principalmente della citata svalutazione della CGU Enel Green Power Hellas (89 milioni di euro), nonostante il decremento delle imposte dell’esercizio (60 milioni di euro). Tale ultimo decremento, in parte dovuto all’andamento dell’utile ante imposte, riflette gli effetti della riduzione dell’aliquota della cosiddetta Robin Tax in Italia (23 milioni di euro) ed alcuni effetti straordinari quali quelli relativi alla riforma fiscale in Iberia e alla dichiarazione di incostituzionalita’ della Robin Tax, che hanno determinato rispettivamente una rettifica di imposte differite con impatto a conto economico positivo per 48 milioni di euro e negativo per 20 milioni di euro. (AGI) Gin

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta