Egp: Cile, avvia con Enap primo impianto geotermico Sud America (2)


(AGI) – Roma, 14 lug. – La realizzazione dell’impianto, in linea con gli obiettivi di crescita dell’attuale piano industriale di Enel Green Power, si legge ancora nel comunicato, richiede un investimento complessivo di circa 320 milioni di dollari statunitensi, finanziato attraverso risorse del Gruppo Enel Green Power. Al progetto, il cui completamento ed entrata in esercizio sono previsti entro il primo semestre del 2017, sono associati contratti a lungo termine di vendita dell’energia prodotta (Power Purchase Agreement). L’energia generata da Cerro Pabellon sara’ consegnata alla rete di trasmissione cilena Sing (Sistema Interconectado del Norte Grande).
“Siamo molto soddisfatti di annunciare l’inizio dei lavori del primo impianto geotermico di tutto il Sud America”, ha commentato Francesco Venturini, amministratore delegato di Enel Green Power. “Cerro Pabellon rappresenta anche un altro primato essendo l’impianto geotermico con tecnologia binaria sviluppato piu’ alto in quota. Grazie ad oltre un secolo di esperienza nel settore, Enel Green Power ha messo a frutto le sue competenze per sviluppare parte dell’enorme potenziale geotermico del Cile, stimato per circa 3.600 MW, e contribuire cosi’ alla diversificazione della matrice energetica del Paese. Il Sud America rappresenta una regione di grande interesse per Enel Green Power, alla quale destineremo il 50% dei nostri investimenti nei prossimi anni”.
Il Direttore Generale di Enap, Marcelo Tokman, ha dichiarato: “Sviluppare insieme al nostro partner la costruzione del primo impianto geotermico del Sud America costituisce un ulteriore passo in avanti nel nostro piano strategico, che intende aumentare il contributo di energia pulita e sostenibile in Cile”. (AGI) Mau

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta