Earth Day: i loghi degli Apple Store diventano verdi (2)

(AGI) – Roma, 22 apr. – “Abbiamo prodotto un impatto enorme sulla nostre infrastrutture e ora ci stiamo occupando della filiera globale”, afferma Lisa Jackson, vice presidente iniziative ambientali di Apple.
“Apple”, sottolinea l’azienda sul sito Internet, “controlla costantemente la propria carbon footprint, cioe’ la quantita’ di emissioni di gas serra, e si impegna per ridurla sempre di piu’. Le emissioni complessive di gas a effetto serra durante la fase di utilizzo dei prodotti Apple sono state ridotte del 61% dal 2008. Oggi Apple e’ in grado di usare l’energia e i materiali in maniera piu’ efficiente nelle proprie strutture, si approvigiona a fonti energetiche piu’ pulite, e realizza alcuni dei dispositivi elettronici a minor consumo al mondo”. I prodotti Apple, infatti, non si limitano a soddisfare gli standard Energy Star, ma li superano di gran lunga; i dispositivi della casa di Cupertino oggi utilizzano il 59% di energia in meno rispetto al 2008.
“Anche la carta, proprio come l’energia, puo’ essere una fonte rinnovabile”, prosegue Apple, che in questo campo ha “l’obiettivo di garantire che il 100% della fibra vergine utilizzata nei propri packaging provenga da foreste gestite in modo sostenibile o da altre fonti controllate”. Apple ha finanziato tramite The Conservation Trust l’acquisto di oltre 36 mila acri di foreste di produzione negli Stati Uniti orientali, un’area equivalente a 27 mila campi da football. La produzione annua complessiva di queste foreste equivale a circa la meta’ della fibra vergine utilizzata nell’anno fiscale 2014 per i packaging di iPhone, iPad, iPod, Mac e Apple TV. I packaging, inoltre, contengono il 68% di materiale riciclato. (AGI) Rme/Pit

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta