'Costi del Non Fare': il mancato sviluppo delle rinnovabili ci costa 55 miliardi


Stefano Clerici

La mancata sostituzione delle produzioni termoelettriche con circa 24 GW di rinnovabili costerebbe alla collettività più di 55 miliardi di euro in combustibili fossili, minore occupazione e ricchezza e maggiori emissioni. Si parla anche di energia pulita nell’ultima edizione dello studio ‘I Costi del Non Fare’. Un articolo del direttore dell’Osservatorio Stefano Clerici.

Immagine Banner: 

Le infrastrutture rappresentano un fattore centrale, e forse il più importante, di competitività e crescita di un Paese. In Italia la realizzazione delle opere, in alcuni settori, è troppo spesso bloccata da una serie di ostacoli di varia natura, normativi, finanziari, sociali, giudiziari, ma quasi sempre riconducibili a scelte sbagliate (o a non scelte) del sistema politico e amministrativo.

leggi tutto

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta