Clima, la posizione italiana verso la Cop 21 secondo il MinAmbiente


Redazione Qualenergia.it

Galletti: “nel testo finale necessità di fermare il riscaldamento globale a 1,5 °C”. L’Italia – dichiara il ministro – chiederà obiettivi quantificati e rivisti ogni 5 anni e possibile carbon tax. Una posizione ottimista e determinata, ma in fortissima contraddizione con tutte le azioni del governo Renzi.

Immagine Banner: 

Inserire nel testo finale dell’accordo un riferimento alla necessità di fermare il global warming a 1,5 °C dai livelli preindustriali, anziché a 2°C. Stabilire in maniera quantitativa l’entità del taglio della CO2 necessario. Prevedere revisioni quinquennali degli obiettivi. Indagare sulla possibilità di una carbon tax mondiale.

leggi tutto

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta