Cina: contro emissioni spuntano primi veicoli a energia solare (2)


(AGI) – Pechino, 30 nov. – L’autobus solare che ha cominciato le corse per le strade di Lhasa e’ un mezzo all’apparenza identico ai normali mezzi pubblici, con la sola differenza del tetto, occupato da pannelli solari compressi per una superficie di venti metri quadrati: gli autisti del mezzo potranno controllare in ogni momento lo stato di carica dell’autobus tramite uno schermo collocato vicino al posto di guida. Per assicurare la continuita’ del servizio, soprattutto nei mesi invernali, il nuovo mezzo sara’ dotato di un sistema per controllare il livello di carica e per passare all’alimentazione a energia elettrica in caso di carenza di energia solare.
La nuova auto solare progettata dagli studenti dell’universita’ olandese, invece, e’ in esposizione in questi giorni a Shanghai e rappresenta per ora uno dei possibili sviluppi della tecnologia pulita per le auto alimentate a nuove fonti di energia. I nuovi mezzi “verdi” della Cina si stanno, intanto, imponendo anche al di fuori dei confini del gigante asiatico. Nei giorni scorsi, il gruppo di auto elettriche di Shenzhen, Byd, ha annunciato la consegna il mese prossimo, dei primi autobus interamente elettrici alla Colombia: i nuovi veicoli entreranno a fare parte della flotta di autobus della capitale, Bogota’. La Cina e’ il primo tra i Paesi in via di sviluppo per investimenti in energie pulite: in base al sondaggio annuale di Climatescope, pubblicato nei giorni scorsi, nel 2014 Pechino ha investito 89 miliardi di dollari nello sviluppo di fonti di energia pulita, davanti a Brasile, Cile, Sudafrica e India. (AGI) Ciy/Mau

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta