Bufera sugli interessi fossili del nuovo commissario Ue per Clima ed Energia


Redazione Qualenergia.it

Lo spagnolo Miguel Arias Cañete, già ministro dell’Ambiente del governo Rajoy, possiede azioni in due compagnie petrolifere, delle quali è stato anche presidente di cda e nelle quali suoi familiari occupano posti di comando. Rischia di vedere la sua nomina a commissario europeo rigettata dall’Europarlamento se non vende i titoli e chiarisce la situazione.

Il nuovo commissario europeo per Clima ed Energia – lo spagnolo Miguel Arias Cañete – possiede azioni in due compagnie petrolifere delle quali è stato anche presidente di cda. Se non le vende rischia di vedere la sua nomina rigettata dal Parlamento europeo, almeno a quanto minacciano alcuni europarlamentari.

leggi tutto

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta