Biocarburanti di prima generazione, dall'Europarlamento un compromesso al ribasso


Redazione Qualenergia.it

Il nuovo progetto di legge sui biocarburanti votato ieri alza al 7% il tetto massimo al contributo dei biofuel di derivati da colture agricole sull’obiettivo 2020 del 10%. Per quelli di seconda generazione un obiettivo non vincolante, allo 0,5% e un incentivo: conteranno il doppio nel raggiungimento del target.

Il Parlamento europeo ha votato ieri il nuovo progetto di legge sui biocarburanti (allegato in basso). Vi si propone un tetto massimo del 7% al contributo dei biofuel di prima generazione, quelli derivati da colture su terreni agricoli, nell’ambito del raggiungimento dell’obiettivo 2020, di avere da rinnovabili il 10% dell’energia per i trasporti.

leggi tutto

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta