ANEV denuncia la politica poco lungimirante del Governo su rinnovabili ed eolico


Appena 295 i MW di nuova potenza eolica installati in Italia nel 2015, si lamenta l’ANEV, l’associazione di settore. Si è passati da circa 37.000 occupati nel 2012 a 26.000 nel 2015. Dura critica al MiSE sul ritardo del decreto rinnovabili, oltre che per i suoi contenuti contradditori con gli obiettivi climatici assunti dal paese.

Prosegue la grave crisi del settore eolico in Italia e anche l’installazione di 295 MW di nuova potenza eolica nel 2015 sancisce il crollo di un’industria solida, con conseguenze drammatiche su occupazione e sviluppo. E’ quanto scrive in un comunicato ANEV, l’associazione di categoria dell’eolico.

leggi tutto

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com