Ambiente: firmata intesa tra Regione Umbria e Aiel


(AGI) – Perugia, 8 set. – Riscaldare le abitazioni con i biocombustibili legnosi di qualita’ certificata, usando stufe ad alta efficienza, fa bene all’ambiente, al consumatore e contribuisce allo sviluppo sostenibile locale. e’ allo scopo di perseguire l’incremento dell’efficienza energetica e la migliore qualita’ dell’aria che la Regione Umbria ha sottoscritto un protocollo d’intesa con ‘Aiel’, l’Associazione italiana energie agroforestali, che rappresenta l’intera filiera dal segmento della gestione forestale, la produzione delle biomasse agroforestali, la costruzione di generatori a biomasse e la loro installazione e manutenzione. L’accordo e’ stato firmato oggi a Perugia. “Avviamo una collaborazione importante – ha detto l’assessore regionale all’Ambiente Silvano Rometti – che si concretizzera’ con azioni e campagne di informazione e sensibilizzazione su come riscaldarsi correttamente con il legno, in sicurezza, nel rispetto dell’ambiente e dell’aria”. “L’efficienza energetica – ha rilevato – e’ al primo posto tra gli obiettivi della nostra Strategia energetico-ambientale regionale e al centro dell’attenzione nella nuova programmazione comunitaria, cosi’ come tra gli obiettivi fondamentali del Piano regionale per la qualita’ dell’aria rientra la sostituzione graduale di stufe e caminetti tradizionali con sistemi che utilizzano le tecnologie piu’ evolute. Si consuma meno e si riducono le emissioni di polveri sottili che rappresentano una delle maggiori componenti di inquinamento atmosferico nel periodo invernale”. (AGI) Pg1/Bru

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta