AMBIENTE: AL VIA A ROMA LO ‘BIKE-SHARING’ ELETTRICO


(AGI) – Roma, 10 ott. – Un sistema sperimentale di bike-sharing elettrico nei parchi romani di Villa Ada e Villa Borghese, messo in campo dal Campidoglio e dal Ministero dell’Ambiente che ha reso disponibili 650mila euro, con l’impegno da parte dell’amministrazione capitolina di impiegare il ricavato del servizio nella piantumazione di 100 alberi. Questa l’iniziativa inaugurata oggi, a Villa Borghese, dal ministro dell’Ambiente, Corrado Clini, e dal sindaco di Roma Gianni Alemanno. “L’esperienza di Roma servira’ a rafforzare l’accordo con gli altri Comuni” e “questa bicicletta puo’ rispondere all’esigenza di mobilita’ sostenibile e pulita che hanno molte citta’ italiane ed europee, oltre ad essere un oggetto molto raffinato completamente carbon free”, ha spiegato Clini dopo aver provato personalmente uno dei nuovi mezzi: si tratta di bici composte da materiali antiruggine, studiata per essere difficilmente vandalizzabile, e con un controllo elettronico che permette di riconoscere chi l’ha prelavata, quando e per quanto tempo; la ruota elettrica di cui e’ dotata, realizzata da Ducati Energia, fornisce la ciclista una pedalata assistita proporzionata allo sforzo esercitato sul pedale. A Villa Borghese sono state allestite due stazioni di ricarica per un totale di 60 bici, mentre a Villa Ada una stazione con 30 bici. Il costo del noleggio e’ di 2,50 euro per un uso massimo di due ore, trascorse le quali si paghera’ una penale di 10 euro per ogni ora successiva. “Avremo questo servizio particolare nelle ville, da aggiungere al normale bike-sharing in tutto il centro storico che sara’, nel corso dell’inverno, totalmente azzerato per essere riprodotto con nuove convenzioni e nuove gare”, ha annunciato il sindaco Alemanno, precisando: “il bike-sharing esistente sara’ sostituito moltiplicando gli stalli e garantendo un servizio diffuso, che entro la fine dell’anno credo sara’ a disposizione di tutti”. (AGI) Red

Lascia una risposta