AgiChinaenergy: solare, Pechino fissa dazi import Usa e Sud Corea (2)


(AGI) – Pechino, 21 gen. – La decisione annunciata ieri dal ministero del Commercio, scrive l’agenzia di stampa Xinhua, e’ il frutto di un anno di indagini nei confronti dei produttori statunitensi e sud-coreani, che hanno appurato “danni sostanziali” ai produttori cinesi per la vendita sotto costo sul mercato interno. Quello di ieri e’ l’ultimo capitolo della disputa tra Stati Uniti e Cina sui pannelli solari, cominciata nel 2012, con le prime indagini da parte di Washington, da cui emersero sussidi illegali per gli esportatori di pannelli solari cinesi da parte del governo di Pechino. I dazi nei confronti dei produttori cinesi sono attualmente pari al 30%. Tra i gruppi maggiormente colpiti ci sono REC Solar Grade Silicon e AE Polysilicon, con dazi anti-dumping pari al 57% del valore totale delle merci esportate in Cina.
Per aiutare il settore solare – in crisi di sovrapproduzione dopo le inchieste anti-dumping degli scorsi anni di Stati Uniti e Unione Europea – il governo di Pechino ha stilato una lista nei giorni scorsi per favorire le fusioni tra gruppi cinesi in cui vengono elencati i gruppi che riceveranno gli aiuti dal governo (come i giganti del settore Yingli, Jinko e Trina Solar) e le aziende, sopratutto quelle di dimensioni piu’ piccole, che verranno invece escluse dagli aiuti a livello centrale. (AGI) Ciy/Mau

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta