ACQUA: A RAVENNA TECNOLOGIA GE PER MAXI-IMPIANTO DI DEPURAZIONE (3)


(AGI) – Ravenna, 17 mag. – “Negli ultimi anni la Romagna ha visto una riduzione e deterioramento di acqua primaria da fonti convenzionali come gli invasi e le falde acquifere, ed e’ stata obbligata a rivolgersi ad altri corpi idrici per l’approvigionamento con, purtroppo, caratteristiche qualitative non sempre ottimali. I processi di trattamento avanzati come l’ultrafiltrazione con membrane di GE sono l’ideale quando l’acqua in origine fortemente compromessa deve essere trasformata in acqua potabile,” ha dichiarato Alessandro Monti, direttore commerciale della divisione municipale?Water and Process Technologies Italia di GE Power & Water. “Sono sempre piu’ numerose gli enti locali alla ricerca di nuovi sistemi di trattamento che garantiscano acqua potabile sicura e affidabile, indipendentemente dal livello di inquinamento dell’acqua di partenza”.
Il sistema ad ultrafiltrazione utilizza una barriera a membrana semipermeabile che trattiene particelle in sospensione, batteri, virus, e altri agenti patogeni presenti, per produrre un’acqua, detta permeato, caratterizzata da un elevato livello qualitativo. Tale processo puo’ fungere da pretrattamento per le acque superficiali, dissalazione acque a mare, depurazione acque reflue, che possono poi essere sottoposte ad ulteriori affinamenti tramite osmosi inversa o elettrodialisi inversa. L’ultrafiltrazione e’ utilizzata anche nell’industria per produzione di acque di processo e depurazione dei reflui. (AGI) Red

Powered by WPeMatico

Lascia una risposta